La comunicazione tra le persone è cambiata nel tempo: se un tempo i curiosi si avvicinavano alle cabine telefoniche, oggi sempre più persone cercano un metodo su come spiare su WhatsApp.

D’altronde la curiosità è una delle forze principali che ci spinge nella vita: la curiosità è alla base di molte cose positive, come il progresso tecnologico e culturale, ma anche di diversi aspetti negativi.

E la curiosità si acuisce quando la maggior parte delle nostre informazioni personali passano attraverso un’unica applicazione come può essere WhatsApp: basterebbe varcare questa porta per poter leggere i messaggi privati e vedere le foto e i video scambiati tra una persona e l’altra.

come spiare Whatsapp

In questo articolo vedremo quindi quali sono i metodi per spiare WhatsApp, scopriremo le varie applicazioni definite WhatsApp Spy e capiremo quindi come difenderci da questi metodi e dalle persone che potrebbero potenzialmente utilizzarli.

Sebbene alcune tematiche potrebbero essere complesse, cercheremo di semplificare il più possibile così da offrire una guida adatta a tutti contro ogni spia su WhatsApp.

Chi Vuole Spiare WhatsApp A Distanza?

Molto spesso il modo migliore per capire come funziona uno strumento è guardare chi lo usa: in base ai propri utenti, infatti, le app per spiare WhatsApp e affini hanno sviluppato delle funzioni ben specifiche.

Conosci il tuo nemico e avrai in tasca la vittoria: prima quindi di vedere le varie modalità per spiare WhatsApp gratis o a pagamento, cerchiamo di capire chi potrebbe cercare questi metodi.

Se l’immagine che ci viene immediatamente in mente è quella di una persona sospetta dai modi circospetti, forse è il caso di fare una doccia fredda: la potenziale spia, infatti, potrebbe trovarsi al tuo fianco e addirittura vivere nella tua stessa casa.

Non ci credi? Vediamo quali sono gli utenti più ficcanaso che si trovano sul web.

I Genitori E Le App Spia Per WhatsApp

Ovviamente il consiglio non è quello di vivere nella costante paranoia all’idea che chiunque attorno a noi possa spiare le nostre conversazioni private, ma è quello che potrebbe succedere nello scoprire che anche i nostri genitori sono versati nello spionaggio su WhatsApp.

In realtà è sufficiente rifletterci un attimo per comprendere i motivi per cui dei genitori potrebbero cercare un’applicazione per spiare su WhatsApp.

spiare Whatsapp a distanza

Da un lato troviamo la difficoltà nel comunicare con i propri figli: la differenza di età e il salto generazionale rende spesso la comunicazione un tasto dolente nelle famiglie, tanto che spesso i ragazzi rifiutano addirittura l’amicizia dei genitori sui social (anche per imbarazzo e privacy).

Se questo è normale, lo è anche la preoccupazione di un genitore che si può ritrovare a cercare un’app per spiare WhatsApp gratis o a pagamento (nessun prezzo è troppo alto per la sicurezza dei nostri figli).

Negli ultimi anni, infatti, sono diventate tristemente famose le notizie di ragazzi che partecipano a challenge pericolose o che si ritrovano a fare gesti estremi dopo aver inviato foto o video privati. Dove non arriva la comunicazione, quindi, si spera arrivino sistemi più diretti.

Un Programma Per Spiare WhatsApp Per Coppie

Ebbene sì: anche il nostro compagno o la nostra dama possono essere colpevoli di troppa curiosità. Anche in questo caso, sebbene sia preferibile riuscire a parlare di qualsiasi argomento con il proprio partner, non è difficile intuire quali possano essere le cause dietro a una ricerca su come spiare WhatsApp gratis o a pagamento.

La causa più comune è il sospetto di infedeltà: un argomento serio e controverso che non è facile affrontare con la persona amata. Questo sospetto può nascere a seguito di traumi passati in vecchie relazioni o per un’innata paura della persona o ancora può essere basato sulle delle prove più inconfutabili di altre.

app per spiare Whatsapp

Prima però di parlarne con il nostro partner, con il rischio di ferirlo/a e potenzialmente sentire delle bugie, alcune persone cercano un metodo più discreto per approfondire le proprie ricerche. Ecco quindi che si cerca come spiare WhatsApp a distanza, senza dover aspettare che il partner dorma per rubargli il cellulare.

Ancora una volta, quindi, è l’amore a essere la causa scatenante dietro a un desiderio di questo tipo, ma non è detto che sia l’unica ragione possibile.

Quando Il Capo Vuole Spiare WhatsApp Da Remoto

Ti potrebbe sorprendere scoprire che tra i vari utenti che cercano delle applicazioni per spiare WhatsApp, è possibile trovare anche i datori di lavoro. Naturalmente, a parte rari casi, in queste situazioni non si parla di una curiosità morbosa, ma quanto determinare se i dispositivi aziendali spesso dati in dotazione ai lavoratori vengano utilizzati nel modo corretto.

Ecco quindi che un datore di lavoro può andare alla ricerca di un software spia per WhatsApp anche solo per determinare se questa applicazione è stata installata sul dispositivo o ancora se le conversazioni che passano attraverso di esso siano puramente professionali o meno.

In un’azienda, d’altronde, le scelte del singolo (soprattutto tramite un dispositivo aziendale) possono riflettersi sull’immagine e la sicurezza della compagnia stessa, per questo non è raro trovare persone con un maggiore desiderio di controllo.

Prima però di vedere come le varie app dedicate abbiano risposto a queste esigenze, fermiamoci un attimo e chiediamoci se sia veramente lecito spiare qualcuno su WhatsApp e come si esprime la legge a tal proposito.

app spia Whatsapp

Esiste Un’App Per Spiare WhatsApp Legale?

La risposta a questa domanda è semplice: sì. Quasi tutte le app (e sicuramente quelle più accreditate) si muovono all’interno della legalità, poiché esse sono state concepite come sistemi di sicurezza da utilizzare solo in determinati casi.

Naturalmente dato che stiamo parlando di uno strumento, questo può essere utilizzato sia legalmente e a fin di bene, sia può essere piegato per usi negativi.

Come si esprime la legge a tal proposito? Secondo la legge italiana, monitorare WhatsApp o qualsiasi altro social (quindi violare la privacy di una persona leggendo i suoi messaggi privati) è sempre illegale, in quanto la privacy è un diritto universale.

Questo si applica anche se il nostro bersaglio è il nostro partner o un figlio: sebbene sia raro che un figlio denunci il genitore, ci sono stati casi in passato in cui un controllo di questo tipo è stato impugnato in tribunale.

La cosiddetta zona grigia si troverebbe nel comunicare il controllo: accordarsi con il proprio figlio nell’utilizzo di un’app di controllo in cambio di altre libertà per tutelare la sua sicurezza può essere un buon modo per avere una maggiore trasparenza.

In ogni caso il consiglio è quello di rivolgersi a un avvocato qualora si stia valutando di utilizzare uno strumento di questo tipo o qualora si sospetti che qualcuno lo stia utilizzando contro la nostra volontà.

Andiamo quindi a scoprire questi strumenti per capire quali sono le funzioni da cui è necessario difenderci.

Le App Spia Di WhatsApp

Partiamo con il dire che sebbene in questo articolo indicheremo le seguenti applicazioni come soluzioni per spiare su WhatsApp, solitamente permettono un controllo molto più profondo sul dispositivo in cui vengono installate.

programma per spiare Whatsapp

Quindi tutti i social ma anche telefonate, navigazione e molto altro ancora. Di solito parliamo di applicazioni che devono essere installate sul telefono che si vuole spiare (e sono sufficienti pochi minuti) per poi permettere un controllo continuo del dispositivo.

Vediamo quali sono i nomi più comuni in questo settore.

mSpy: La Risposta Più Apprezzata

Parlando di applicazioni dedicate allo spionaggio, è facile iniziare la classifica parlando di mSpy. La vasta gamma di funzioni integrate in questa applicazione, infatti, la rendono la scelta più apprezzata da tutte le categorie che abbiamo visto sopra.

Dai genitori che possono esercitare un controllo praticamente a tutto tondo ai datori di lavoro che possono attivamente prevenire l’installazione di determinate applicazioni sui dispositivi.

spiare Whatsapp da remoto

Il funzionamento dell’app segue la procedura che abbiamo visto in precedenza, dopo la quale si può accedere alle varie funzioni, tra cui:

  • Possibilità di spionaggio su WhatsApp e tutti gli altri social e sistemi di messaggistica istantanea.
  • Blocco di installazione delle applicazioni.
  • Censura di determinati siti internet dalla navigazione su Web.
  • Prevenzione e blocco di telefonate da numeri considerati potenzialmente pericolosi.
  • Tracciamento GPS per sapere sempre dove si trova il dispositivo (e quindi il suo possessore) con tanto di notifiche qualora questi dovesse uscire da una zona impostata come sicura.

E molto altro ancora: è facile quindi capire come di fronte a tanta scelta, la maggior parte degli utenti ha optato per questa app per spiare WhatsApp e non solo.

Spyzie: Un Grande Punto Interrogativo

Un’applicazione che godeva di una sua nicchia di utenti e veniva apprezzata dai suoi affezionati sul web era Spyzie. L’utilizzo del passato, in questo caso, deriva dal fatto che ad oggi il sito risulta essere costantemente sotto manutenzione.

Uno stato che si è prolungato nei mesi e che ha fatto nascere teorie, secondo le quali l’azienda dietro Spyzie sarebbe fallita e che quindi l’applicazione stessa non sia più supportata.

Nonostante questo, l’alleghiamo in questo elenco affinché gli utenti possano tenerla d’occhio se vogliono tutelarsi al 100%, nel caso in cui un giorno dovesse effettivamente tornare online.

FlexiSPY: Un’Applicazione Per Professionisti

Mentre mSpy, di cui abbiamo parlato in precedenza, ha voluto coprire tutti i campi di applicazione con un vasto numero di funzioni, altre applicazioni si sono specializzate in una delle tre nicchie.

FlexiSPY, ad esempio, sebbene possa essere utilizzata anche da altri utenti come genitori e coppie, trova la sua maggior applicazione nel campo lavorativo, offrendo delle funzioni adatte allo scopo.

Tra queste troviamo:

  • Consegna di uno o più dispositivi con FlexiSPY installato su di essi. In questo modo è possibile evitare l’installazione iniziale (ideale per i dispositivi aziendali che vengono assegnati ai dipendenti).
  • Monitoraggio dei dipendenti, come indicato in uno dei punti chiave della loro pagina di vendita.

Naturalmente il dispositivo pre-installato è una funzione inutile qualora lo scopo sia quello di spiare un dispositivo già esistente e in utilizzo.

Come Proteggere Il Proprio WhatsApp Dalle Spie?

monitorare Whatsapp

Sebbene le numerose funzioni che abbiamo visto in precedenza possano senza alcun dubbio spaventare (in quanto ci troveremmo completamente esposti nel caso in cui vengano utilizzate) in realtà non è così facile utilizzare questi metodi.

Il primo (e principalmente unico) grande ostacolo è proprio l’installazione iniziale dell’app sul dispositivo bersaglio. Per tutelarsi sotto questo aspetto è bene evitare di lasciare il proprio smartphone in giro e alla mercé di chiunque voglia accedere, ricordatevi di utilizzare delle password o segni di sblocco che non siano conosciuti neanche dai propri cari ed evitare di prestare il telefono.

Quest’ultimo aspetto è quello più complesso da attuare, in quanto spesso ci può venire richiesto in prestito il cellulare per fare una telefonata o per un’emergenza, ma dato che l’installazione di queste app è molto semplice e veloce, in teoria basta il tempo di una telefonata per installarle all’interno dello smartphone.

Attenzione anche se percepite lo smartphone come lento e se la batteria dura molto meno: possono essere sia sintomi di usura ma anche della presenza di un’app spia che funziona in background.

In Conclusione su Come Spiare Su WhatsApp

Tante sono le ragioni per cui si può voler esercitare un controllo sul WhatsApp di qualcuno che conosciamo e sebbene alcune siano più nobili di altre, occorre sempre fare attenzione nell’utilizzare questi metodi nel modo più giusto.

A prescindere da questo, ora sai come funzionano le app spia per WhatsApp e come sia possibile difendersi da esse.

WhatsApp Spy App